Nuovo aggiornamento obbligatorio per Windows Live Messenger 2009 e precedenti

Commenti (9)

Per coloro i quali utilizzano ancora Windows XP, o una versione precedente a Windows Live Messenger 2011, a partire da questa settimana sarà obbligatorio scaricare ed installare un aggiornamento, già disponibile nelle 48 lingue diverse disponibili su MSN.

Come sappiamo, il nuovo Windows Live Messenger 2011 è compatibile solo con Windows Vista e Seven. Coloro i quali utilizzano ancora Windows XP, che non sono pochi, devono per forza continuare ad usare una versione precedente. Inoltre, come abbiamo già discusso in passato, il nuovo MSN ha lasciato perplessi molti utenti, che pur avendo uno dei due sistemi operativi Microsoft compatibili, son rimasti fedeli a Windows Live Messenger 2009. Questo piccolo update contiene importanti aggiornamenti di sicurezza, miglioramenti delle prestazioni generali, correzzioni di bug mirate, e altre modifiche minori. Come affermato da Piero Sierra, Group Program Manager di Windows Live, questo aggiornamento era già stato reso disponibile il maggio scorso, in modo facoltativo, ma a causa del nuovo pacchetto di importanti aggiornamenti di sicurezza inclusi, si è deciso di renderlo obbligatorio a tutti gli utenti di versioni precedenti di Windows Live Messenger, dalla 9.0 alla 2009, a partire proprio da questa settimana.
L’aggiornamento in questione, ovviamente, non riguarda Windows Live Messenger 2011 e non richiede di aggiornare la propria attuale versione, con quest’ultima.
Oltre alle modifiche di sicurezza, la novità principale di questo aggiornamento è la semplificazione dell’interfaccia di videochiamata. Grazie ad esso, sarà infatti semplificato l’avvio di una videochiamata (basterà sempolicemente clickare su “Video” nella finestra di conversazione o clickare sull’icona della webcam). Inoltre sarà semplificata anche la gestione del volume dell’audio in conversazione, con appositi controlli che agiscono sia sul volume in ingresso che quello in uscita, cioè quello ascoltato dall’utente con cui si sta comunicando.

Ovviamente, tale aggiornamento non riguarderà solo le vecchie versioni di Windows Live Messenger, ma tutti gli altri programmi presenti nel pacchetto Windows Live Essentials, come Windows Live Mail, Photo Gallery, Live Mesh, ecc…

Termini Legati all'articolo: , , , , ,
Altri Articoli Correlati:

Articoli correlati a "Nuovo aggiornamento obbligatorio per Windows Live Messenger 2009 e precedenti"

Sono stati scritti (9) Commenti
  1. non ci sono ancora delle patch per rimanere al vecchio msn (versione 8.5) ??

  2. Ho XP Professional ed ho dovuto fare l’aggiornamento di Windows Live Messenger 2009 ed ora posso solo fare videochat con una sola persona mentre prima potevo scrivere con più amici vedendoci con la cam senza avere audio!
    E’ ancora possibile utilizzare la cam solo video senza audio con Messenger?
    L’aggiornamento è obbligatorio, ho già provato a installare tutto da zero ma poi mi aobbliga ad aggiornare il programma per accedere.
    Grazie

  3. per quanto riguarda l’uso della webcam, nelle ultime versioni a partire da windows live 2009, hanno tolto la webcam multipla ma si può solo effettuare la videochiamata e quindi solo con una persona per volta.

  4. La patch francese non serve a nulla, ho provato a disinstallare tutto, installare nuovamente come da procedura con anche la patch, ma poi all’avvio di Messenger viene comunque richiesto l’aggiornamento obbligatorio.
    Con altri programmi contabili con Messenger 2009 è possibile con gli stessi utenti amici avere quanto era a disposizione con la precedente evrsione di Messenger?
    Non tutti sono costretti a fare l’aggiornamento, io ho amici a cui è solo consigliato e non richiesto in modo tassativo, obbligatorio!?
    Grazie

  5. si mi è arrivata l’email di aggiornamento della patch :) sono stati velocissimi :)
    la patch cmq per TAMA funziona, l’aggiornamento per tipo uno o due giorni ti lascia fare NO qualche volta e ti fa entrare ma poi è tassativo

  6. posso ajutare non mi ricordi mio pasword emel piettro007@live.it

Invia un nuovo commento