Facebook: a breve dei baby account per i minori di 13 anni?

Commenti (0)

Oltre al solito problema della privacy, su Facebook, ce n’è uno altrettanto importante: quello dei bambini che si registrano ed utilizzano il social network esattamente come gli adulti. Come è noto, su Facebook è espressamente vietata la registrazione ai minori di tredici anni.

Purtroppo però, questo sbarramento alquanto fittizio è servito, com’era prevedibile, a poco. Milioni sono i bambini al di sotto dei tredici anni che utilizzano Facebook attivamente, con buona pace di genitori più o meno distratti. Il problema è più grave di quanto si pensi, ma Mark Zuckerberg e soci sembrano aver trovato una possibile soluzione: creare dei baby account su Facebook, appositamente studiati per i minori di 13 anni. Poco o nulla ci è dato sapere sulle possibilità offerte da questi fantomatici baby account, se non che verrebbero in qualche modo collegati a quelli dei genitori, i quali avrebbero il controllo quasi totale degli account dei propri figli. Questa soluzione ci sembra più un subdolo sistema per raccattare altre iscrizioni, facendo registrare a Facebook anche i genitori, “costretti” (si fa  per dire), a controllare anche sul social network, le gesta dei loro pargoli.  Secondo una ricerca condotta da Microsoft, sono oltre 7,5 milioni i minori di 13 anni che hanno un account su Facebook, ed il 36% dei loro genitori è al corrente di questo fatto. Ci lascia molti dubbi, quindi, la convinzione di poter risolvere il problema della presenza, su Facebook, di bambini di età inferiore 13 anni, legalizzandone, di fatto, la registrazione. Forse il problema andrebbe risolto diversamente.  Al momento, comunque, quella dei baby account su Facebook è soltanto una proposta e nulla più. E voi, cosa ne pensate?

Termini Legati all'articolo:
Altri Articoli Correlati:

Articoli correlati a "Facebook: a breve dei baby account per i minori di 13 anni?"

Invia un nuovo commento