aMSN, molto più di un clone di Windows Live Messenger

Commenti (0)

In questi mesi abbiamo già affrontato diverse volte il tema dei programmi alternativi a Windows Live Messenger, i quali permettono ormai di trovare le stesse funzioni del loro punto di riferimento, unendo anche altre peculiarità come il sistema di connessione multiprotocollo o la compatibilità multipiattaforma. A quest’ultima categoria appartiene il software che andremo a recensire oggi, ovvero aMSN.

In pochi ormai non conoscono questo programma. Si tratta infatti di uno dei primi “cloni” del famoso instant messenger di casa Microsoft. Più che di clone però, almeno inizialmente, si dovrebbe parlare di alternativa open source. aMSN infatti, nasce per sostituire MSN Messenger (e in seguito Windows Live Messenger) sui sistemi Linux, dove ovviamente il Messenger di Microsoft non poteva essere installato.
Dal 2002, anno della prima release ufficiale, di tempo ne è passato, ed oggi aMSN è divenuto un punto di riferimento nel campo degli instant messengers alternativi, andando ad espandere il proprio bacino di utenza anche su altre piattaforme, essendo stata aggiunta la compatibilità con i sistemi Windows e Mac.
Dal punto di vista delle funzionalità, aMSN non ha nulla da invidiare ai suoi diretti concorrenti. Eccone alcune:

  • “messaggi personali”, brevissimi testi di una riga che appaiono vicino al nickname degli altri contatti;
  • ricezione dei messaggi da utenti “invisibili”;
  • invio di messaggi  non in linea;
  • trasferimento di file;
  • invio o ricezione delle immagini attraverso una webcam (la videoconferenza non è tuttavia ancora supportata);
  • invio e ricezione di “trilli”;
  • invio e ricezione di faccine ed emoticon anche animate;
  • invio e ricezione di messaggi vocali registrati attraverso un microfono, della durata massima di 15 secondi;
  • possibilità di rileggere i messaggi inviati e ricevuti, funzionalità chiamata “cronologia messaggi”;
  • più conversazioni nella stessa finestra, organizzate in tab;
  • possibilità di giocare a dei semplici giochi multiplayer .

Altre funzioni disponibili in aMSN e non nel client ufficiale (a meno che non si installino patch o plugin esterni come  Messenger Plus! o A-Patch) sono:

  • skin personalizzabili;
  • supporto nativo ai plugin;
  • invio di numerosi trilli nel giro di pochi secondi;
  • assegnazione a un emoticon di una scorciatoia lunga più di 7 caratteri, anche case sensitive;
  • supporto agli stati personalizzati (visibili però solo dagli altri utenti aMSN);
  • segnalazione dei propri contatti che hanno rimosso dalla loro lista il contatto in uso.

Come è possibile notare, non manca nulla, se non aggiungere che aMSN è disponibile anche in lingua italiana, e, come già detto, compatibile con i sistemi operativi Linux, Windows e Mac. Per scaricare le varie versioni disponibili, basterà collegarsi a questa pagina.

Download aMSN 0.98.4 per Windows

http://sourceforge.net/projects/amsn/files/amsn/0.98.4/aMSN-0.98.4-tcl85-windows-installer.exe/download
Termini Legati all'articolo: , , , ,
Altri Articoli Correlati:

Articoli correlati a "aMSN, molto più di un clone di Windows Live Messenger"

Invia un nuovo commento